Bio

Giulio Granati, musicista, compositore e pianista jazz, nato a Roma il 27.12.56 ha sempre detto “dipingo quello che non posso suonare”. La sua attività lo porta giovanissimo all’estero, dove si trasferisce definitivamente, in Svizzera, nel 1978. Attualmente vive a Carona, suggestivo borgo sopra Lugano.

Nel corso degli anni porta avanti, parallelamente all’attività di entertainer, quella di compositore e jazzista, tenendo concerti con i vari gruppi formati e realizzando diversi CD prodotti dalla casa discografica Altrisuoni.

Tra le sue composizioni più importanti ricordiamo i duetti per pianoforte e flauto, i dreams per piano solo e il concerto per quartetto jazz e orchestra “Miles in the sky”, oltre alle moltissime composizioni per trio, quartetto, quintetto e sestetto jazz.

Pittore autodidatta considera la pittura come mezzo di espressione complementare alla musica. Inizia il suo percorso dipingendo soggetti a carattere musicale per poi iniziare un percorso introspettivo che lo porta ai lavori attuali in cui l’essere umano è protagonista assoluto, nelle sue gioie, le sue angosce e i suoi conflitti. Le immagini appaiono spesso come avvolte da un leggero velo di nebbia, non chiare e nitide, a significare la relatività di ciò che ci appare, l’assenza di certezze assolute.